Trani: armi e droga nella parafarmacia, ''minacciato di morte''

  |  TRANI (BT)  -  lunedì 9 settembre 2019 - 19:06

L'uomo finito in manette si è difeso dicendo di essere stato costretto a nascondere nel suo locale armi, droga e banconote false

di Giovanni Di Benedetto
Trani: armi e droga nella parafarmacia,

Costretto da una persona, dietro la minaccia di morte, a nascondere nel suo locale armi, droga e banconote false. La stessa, ha detto, che gli aveva procurato a basso costo dei medicinali che lui vendeva alla clientela. Si è difeso così, nell’interrogatorio di garanzia durante l'udienza di convalida dell'arresto, Domenico Loprieno, l'uomo di 33 anni finito in manette lo scorso 6 settembre dopo che nella sua parafarmacia di Trani i carabinieri del Nas avevano trovato medicinali che non potevano essere venduti senza la prescrizione medica oltre a sette pistole, un kalashnikov, quasi 200 grammi di cocaina e quasi 16mila euro di banconote false. Il professionista, difeso dall'avvocato Francesco Di Marzio, ha negato di fare uso di droga e di non conoscere le generalità del rappresentante che gli aveva fornito i medicinali, risultati poi rubati, le armi, la droga e i soldi dietro le minacce. L'inchiesta del magistrato Francesco Tosto potrebbe adesso riservare nuovi e clamorosi sviluppi.

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.