Maxi discarica abusiva sequestrata dalla Gdf ad Andria

CRONACA  |  ANDRIA (BT)  -  giovedì 5 dicembre 2019 - 12:39

Sequestrata un'area di circa 23 mila metri quadri in contrada Zagaria

di Redazione Norbaonline
Maxi discarica abusiva sequestrata dalla Gdf ad Andria

E stata sequestrata dalla Guardia di Finanza un'area di circa 23 mila metri quadri ad Andria, in contrada Zagaria, trasformata in discarica abusiva a cielo aperto.

I militari hanno sorpreso un uomo alla guida di un autocarro, di proprieta' di una ditta di attivita' di demolizione, mentre stava sversando illecitamente 30 tonnellate di rifiuti speciali: materiali di risulta derivanti da attivita' edili e di sbancamento, in una estesa area privata, senza alcun tipo di autorizzazione.

Dagli accertamenti è emerso come l'intera area fosse un'enorme abusiva discarica. Pertanto i finanzieri hanno sequestrato il camion utilizzato per trasportare e scaricare i rifiuti speciali e denunciato il conducente del mezzo che ha chiamato in correita' il titolare della ditta incaricata della demolizione. Il titolare della ditta e il camionista sono stati denunciati in concorso per il reato di attivita' di gestione di rifiuti non autorizzata. Il responsabile dell'impresa per la quota parte di competenza e il proprietario del terreno per l'intera area coperta da rifiuti speciali saranno ora tenuti anche ad effettuare le operazioni di rimozione, di recupero, smaltimento dei rifiuti, nonche' di bonifica e di ripristino dello stato dei luoghi.

indietro

Ultime 24 ore

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.