Canosa, c'è la firma per il Museo archeologico nazionale

  |  CANOSA DI PUGLIA (BT)  -  martedì 7 aprile 2020 - 19:07

A partire da questo momento la Direzione regionale Musei potrà dare avvio alle procedure per la progettazione ed il trasferimento del Museo

di Giovanni Di Benedetto
Canosa, c

A seguito dell’approvazione del Consiglio Comunale del 27 febbraio scorso, è stato firmato tra la Direzione regionale Musei Puglia e il Comune di Canosa di Puglia il contratto per la concessione in comodato d’uso di parte dell’edificio scolastico “Giuseppe Mazzini” da adibire a nuova sede del Museo Archeologico Nazionale. A partire da questo momento la Direzione regionale Musei potrà dare avvio alle procedure per la progettazione ed il trasferimento del Museo da Palazzo Sinesi, dove attualmente è collocato, alla nuova sede, in compresenza con la Scuola Mazzini. La nuova sede, fanno sapere dal polo Museale, consentirà di sviluppare il racconto della storia della città, testimoniata da reperti quantitativamente e qualitativamente unici, in spazi adeguati e accessibili a tutti. Il Museo potrà inoltre dotarsi di idonei depositi per meglio conservare i reperti che già possiede e altri provenienti dagli scavi nel territorio canosino, oltre che di spazi per ospitare attività culturali e didattiche, di laboratori per il restauro e lo studio dei materiali conservati. Il nuovo Museo diventerà un luogo vitale di riferimento culturale ed esperienziale per la comunità canosina e per gli studiosi, visitatori e turisti.

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.