Brindisi, dispersione polveri da centrale Enel: processo da rifare

ATTUALITË  |  BRINDISI (BR)  -  sabato 3 ottobre 2020 - 09:15

I giudici della Suprema Corte hanno accolto sia il ricorso di due manager dellÕazienda condannati a nove mesi, pena sospesa, che quello della provincia di Brindisi per il riconoscimento anche del danno ambientale

di Maurizio Marangelli
Brindisi, dispersione polveri da centrale Enel: processo da rifare

Dovra’ essere rifatto il processo d’appello sulle dispersioni delle polveri di carbone dalla centrale enel di cerano a brindisi. Lo ha stabilito la corte di cassazione cha ha disposto l’annullamento con rinvio della sentenza di secondo grado della corte d’appello di lecce. I giudici della Suprema Corte hanno accolto sia il ricorso di due manager dell’azienda condannati a nove mesi, pena sospesa, che quello della provincia di Brindisi per il riconoscimento anche del danno ambientale, oltre a quello gia’ accordato. Non sembra intaccato il diritto al risarcimento riconosciuto agli agricoltori per i danni provocati dalle polveri nere ai campi e ai raccolti. Il nuovo processo dovra’ svolgersi davanti ad una corte d’appello diversa da quella di lecce

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.