Agguato a Brindisi: in rianimazione il 23enne ferito

  |  BRINDISI (BR)  -  lunedì 12 ottobre 2020 - 11:07

E' in gravi condizioni il ferito ieri sera da due colpi di pistola in una pizzeria a Brindisi

di Pamela Spinelli
Agguato a Brindisi: in rianimazione il 23enne ferito

Misterioso ferimento ieri sera, attorno alle 20,20, al rione Paradiso, dove un ragazzo di 23 anni, Matteo Trane, è stato raggiunto da due colpi di pistola. Il giovane, figlio di Quintino Trane, esponente di spicco del contrabbando di sigarette negli anni ’90 e nipote di Franco Trane, collaboratore di giustizia, era a lavoro nella pizzeria di famiglia “Non solo pane” di via Giosuè Carducci, quando è entrato un uomo col passamontagna e gli ha esploso contro due colpi di pistola che lo hanno attinto all’addome e ad una gamba. Subito dopo, l’uomo è fuggito all’esterno della pizzeria, dove ad attenderlo c’era un complice, a bordo di una utilitaria bianca.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della Squadra Mobile di Brindisi che hanno acquisito le immagini delle telecamere della zona ed hanno iniziato a scavare nella vita del 23enne che, nel frattempo, è stato trasportato d’urgenza al “Vito Fazzi” di Lecce, dove è stato sottoposto ad intervento. Ignoto, per ora, il movente dell’agguato. Lo stesso ragazzo pare abbia piccoli precedenti, in realtà di poco conto. Si indaga, quindi, soprattutto sui possibili legami col padre Quintino che, dopo i trascorsi nel contrabbando, era stato sorpreso a coltivare serre di marijuana. In particolare, il 26 luglio 2019, fu arrestato proprio per una coltivazione realizzata all’interno della vecchia delegazione comunale del rione Paradiso. Non solo. Sempre il padre, il 22 novembre dello stesso anno, fu coinvolto in una violenta lite con spari, avvenuta nella stessa via Carducci. In quella occasione, un altro soggetto con precedenti per contrabbando, lo colpì al volto con un casco da moto, spaccandogli i denti. Gli spari, fu stabilito, furono esplosi a scopo intimidatorio.

Gli inquirenti stanno cercando di capire se quanto accaduto ieri sera sia riconducibile ad eventuali attività illecite di Matteo Trane o se, invece, l’agguato fosse una sorta di avvertimento per il padre o per lo zio collaboratore di giustizia.

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.