Altamura: riduce in schiavitù una connazionale, in carcere 31enne albanese

  |  ALTAMURA (BA)  -  martedì 13 ottobre 2020 - 10:56

La trattava come una schiava, la picchiava costringendola a prostituirsi. Una 26enne albanese ha avuto il coraggio di denunciare il suo aguzzino

di Antonio Lorusso
Altamura: riduce in schiavit una connazionale, in carcere 31enne albanese

Era stata costretta a prostituirsi per tre anni, picchiata e minacciata, anche con una pistola puntata alla tempia. Ma alla fine ha denunciato il suo aguzzino, fermato dalla guardia di finanza di Altamura con l'accusa di riduzione in schiavitù. La donna e' una 26enne di origini albanesi, come il suo protettore, un 31enne. L'uomo aveva carpito la fiducia della ragazza e l'aveva avviata alla prostituzione ad Altamura, Terlizzi, Bari, Taranto, Parma, in Veneto e persino in Spagna, incassando anche 400 euro al giorno. L'indagato aveva anche minacciato un altro cittadino albanese che aveva dato ospitalità alla donna dopo la denuncia.

indietro

Ora in onda

Seguici su Facebook

Telenorba 40
Guarda tutti i nostri programmi che hanno fatto storia, un tuffo nel passato da rivedere dalla prima all'ultima puntata.

Programmi tv
Tutti i nostri programmi tv ora in onda, da rivedere dove e quando vuoi, sempre disponibili e sempre con te.

Informazione
Resta sempre aggiornato con tutte le nostre rubriche di informazione, moda e tendenze.

Radionorba
Rivedi i nostri speciali, dalle interviste ai tuoi artisti preferiti a Battiti live, segui i nostri speciali di San Remo e molto altro ancora.